5 suggerimenti per organizzare il tuo armadio

5 suggerimenti per organizzare il tuo armadio

Un armadio ben organizzato permette di vivere meglio. Sembra strano, ma è davvero così. Quando gli abiti sono ordinati adeguatamente sarà possibile risparmiare tempo prezioso al mattino. Infatti, una volta aperte le ante del mobile si avrà una chiara idea su cosa indossare, evitando di rovistare e di compiere lunghe ricerche per trovare ciò che serve.

Inoltre, un armadio sistemato con un certo criterio aiuta a fare il cambio stagione in poche e semplici mosse. Molto spesso disponendo i capi e accessori secondo un preciso ordine sarà piuttosto facile rendersi conto di avere molte cose indossare, aspetto che tiene alla larga dallo shopping compulsivo e dagli acquisti inutili. Ma come si fa ad organizzare l’armadio? In realtà anche i più disordinati possono riuscire nell’impresa, mettendo in pratica delle semplici mosse. Ecco, qui di seguito, 5 suggerimenti per trasformare l’armadio nel tuo miglior alleato.

1. L’essenziale prima di tutto 

Secondo le statistiche il 70% delle persone considera l’armadio come la causa principale del disordine in una casa. All’interno di questo mobile si trovano il più delle volte tutta una serie di vestiti e cianfrusaglie che non vengono usati da tempo, ma conservati solo per ragioni affettive, perché griffati o indossati solo qualche volta. Bisogna quindi armarsi di pazienza e raccogliere in un sacco tutto quello che fa parte di una vita passata, come vestiti fuori moda, troppo piccoli o grandi e danneggiati.

Questa operazione richiede una buona dose di coraggio, consapevolezza e spirito critico, ma porterà sicuramente a buoni risultati. Gli abiti ancora in buone condizioni e dismessi per via della taglia sbagliata o per un colore non in linea con il proprio gusto possono essere regalati o offerti in beneficenza.

2. Grucce e scatole funzionali 

L’ordine di un armadio dipende anche dal tipo di grucce e scatole utilizzate. Non esiste una regola precisa, ma di solito le grucce in legno, robuste e resistenti, sono una buona soluzione quando l’armadio è ampio. In alternativa, esistono ganci pieghevoli per guardaroba, che consentono di appendere ordinatamente più camicie o pantaloni, ottimizzando così lo spazio disponibile. Molto utili e pratiche sono le grucce imbottite da usare per i capi in seta e più delicati, oltre a quelle in velluto o con rivestimento in gomma che impediscono ai vestiti di scivolare sul fondo del mobile.

All’interno dell’armadio non possono mancare le scatole per contenere i capi fuori stagione e gli accessori vari, come borse, i costumi da bagno, attrezzature sportive ecc. Meglio usare contenitori di varie misure e trasparenti, perché più semplici da riporre anche dentro i cassetti e da ispezionare senza la necessità di aprire il coperchio. Le scatole di cartone o di tessuto, invece, si possono anche etichettare specificando il contenuto.

3. Dividere per categoria e colori 

Nel momento in cui bisogna riporre i vestiti dentro l’armadio è fondamentale adottare un buon metodo, come ad esempio la suddivisione per categoria e colore. La prima cosa da fare, dunque, è distinguere fra vestiti, scarpe, borse, accessori, per poi operare una seconda ripartizione in base al colore.

Nel caso degli abiti sarà possibile posizionare assieme le gonne, i pantaloni, i capi per andare a lavoro, per stare a casa, per fare sport ecc. La disposizione potrà poi iniziare dai capi chiari fino a quelli neri, passando per le tonalità di mezzo e le fantasie.

Una distribuzione di questo tipo permette di avere una chiara idea su ciò che si possiede e di fare abbinamenti giusti. Una considerazione a parte meritano camicie e maglie, che molti preferiscono piegare in quattro, ma che spesso risulta più pratico appendere. Non esiste una regola assoluta e che vada bene per tutti, ma in genere chi usa quotidianamente camice potrà appenderle tramite le grucce per una maggiore comodità. La decisione finale deve essere presa secondo le reali necessità.

4. Organizzare i capi intimi 

Trasformare l’armadio nel tuo miglior alleato vuol dire anche ordinare la biancheria intima, che dovrà rimanere in uno spazio sempre pulito e di facile accesso. I divisori all’interno dei cassetti sono molto utili per distinguere e trovare rapidamente slip, calze, reggiseni ecc. Quando bisogna fare i conti con uno spazio limitato è possibile piegare i capi intimi per ridurre l’ingombro.

A questo proposito alcuni indumenti, come le canottiere si possono arrotolare, mentre i reggiseni vanno disposti in senso orizzontale e impilati fra loro in modo che non perdano la forma. In commercio si trovano anche ganci specifici per appendere l’underwear e da installare anche dietro l’anta dell’armadio. Trattasi di accessori che rendono più armoniosi gli spazi e che permettono di avere sempre a portata di mano i coordinati.

5. Dove mettere le scarpe?

Meglio tenere le calzature all’interno della scarpiera in modo da non portare in giro per la casa lo sporco che si accumula sulle suole. Quando questo non è possibile, le scarpe possono restare all’interno dell’armadio, possibilmente in basso, ma con alcune accortezze.

Il consiglio è quello di riporle all’interno di sacchetti di stoffa come quelli che si utilizzano per i viaggi oppure di lasciarle nelle rispettive scatole originali. L’uso di mensole nell’armadio, regolabili in altezza, permetterà di creare uno spazio funzionale dedicato solo alle scarpe, perfetto anche per organizzare scarponcini e stivali più ingombranti.

Armadio impeccabile

Chi è abbastanza bravo a seguire questi 5 suggerimenti potrà finalmente sentirsi soddisfatto. Grazie ad un armadio ben organizzato non si avvertirà più quella voglia frenetica di comprare tutto ciò che si vede per le vie del centro. Al contrario, quello che si possiede sarà realmente utile e a disposizione ogni volta che serve.

Periodicamente l’armadio deve essere svuotato e pulito da cima a fondo, per eliminare la polvere e contrastare anche la formazione di cattivi odori.

L’operazione richiede l’uso di un panno morbido imbevuto di detergenti sicuri, senza fosfati, alcalini e allergeni come quelli usati da RB. Inoltre, per evitare l’invasione delle terribili tarme è necessario inserire nell’armadio dei sacchetti di garza contenenti foglie di alloro essiccate oppure bastoncini di cannella. Molto efficaci sono anche i fiori di lavanda secchi, le bucce d’arancia disidratate o i chiodi di garofano.

Continua a seguire il blog di RB: ogni settimana potrai scoprire curiosità, notizie, trucchi e consigli sul mondo della pulizia per rendere la tua casa o la tua azienda un posto immacolato, sotto tutti i punti di vista!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *