Profumazioni per la casa: ecco qualche idea naturale

Profumazioni per la casa: ecco qualche idea naturale

Spesso vivere in una casa pulita e igienizzata non appaga completamente. Infatti, una casa davvero accogliente deve essere anche profumata. Del resto non c’è niente di meglio che aprire la porta di casa, magari dopo una lunga giornata di lavoro, e sentirsi avvolti dal profumo che più si preferisce e, possibilmente, dall’effetto rilassante.

Come puoi profumare la casa? Quali sono le essenze da utilizzare?

In realtà la scelta delle profumazioni andrebbe fatta con molta ponderazione e il fattore prezzo non è il solo da considerare. Purtroppo in commercio si trovano diverse fragranze a base chimica potenzialmente pericolose per la salute, da evitare assolutamente quando si soffre di allergia o se in casa sono presenti bambini, anziani e animali.
Il nostro consiglio è quello di puntare l’attenzione solo sui prodotti naturali, da usare senza rischi e in grado di soddisfare diverse esigenze. Ecco, qui di seguito, alcuni consigli su come profumare la casa al meglio, magari anche utilizzando ingredienti di facile reperibilità, a basso costo e che probabilmente custodisci già in casa.

L’efficacia degli oli essenziali

Usati sin dall’antichità e ancora oggi molto in voga per le numerose proprietà benefiche, gli oli essenziali non sono altro che composti naturali estratti dalle piante, specialmente dalla corteccia e dalle foglie. Questi pregiati liquidi sono impiegati per scopi differenti, dall’inalazione, ai massaggi fino ai bagni aromatici. Inoltre si rivelano perfetti anche per profumare in maniera delicata la tua casa e renderla più confortevole.

Puoi usare questi oli idrosolubili ricorrendo al classico fornello in ceramica da riscaldare con le candele tea light. In alternativa, esistono gli appositi diffusori provvisti di serbatoio in cui aggiungere acqua e qualche goccia di olio essenziale. La scelta dell’olio è del tutto personale. Esistono, ad esempio, quelli alla lavanda con proprietà analgesiche, alla camomilla dall’effetto rilassante, al sandalo per distendere il sistema nervoso, all’alloro che svolgono un’azione battericida e molto altro ancora.

Profuma la casa con il potpourri

È una composizione completamente naturale a base di fiori secchi, spezie e aromi vari, da miscelare in base al proprio gusto e all’intensità della fragranza che si vuole creare.

Oggi il potpourri si trova in tantissime case come complemento d’arredo ornamentale: spesso racchiuso all’interno di piccoli contenitori di vetro trasparente, viene posizionato per profumare il salotto, il bagno e persino la camera da letto. Tante volte il potpourri si può acquistare già pronto, anche come idea regalo, ma puoi prepararlo autonomamente in casa, secondo le tue preferenze e con pochi e semplici ingredienti a basso costo.

Petali di rosa e rametti di rosmarino essiccati, pezzetti di corteccia, fette di agrumi disidratate e pigne sono soltanto alcuni degli elementi che puoi mischiare per creare potpourri per la profumazione della tua casa. Inoltre, considera l’opzione di conservare il mix di fiori e spezie all’interno di piccoli sacchetti di organza, da legare con un nastro e posizionare dentro ai cassetti degli armadi per profumare la biancheria.

Palosanto, per una casa sempre profumata

Questa pianta tropicale non è altro che un tipo di incenso, molto apprezzato per i toni che diffonde, che ricordano quelli dell’anice, della menta e degli agrumi. Facile da reperire online o nelle erboristerie, questo particolare legno in fase di lavorazione viene lasciato a riposo per diversi anni, almeno cinque, affinché le muffe possano agire per conferire la particolare profumazione. I rami freschi, infatti, non emanano alcun odore.

L’uso del Palosanto è molto semplice. Viene venduto a piccoli bastoncini, la cui estremità deve essere messa a contatto sul fuoco e spenta dopo qualche secondo, allo stesso modo di come avviene con il tradizionale incenso a bastoncini e a forma di coni. Dopo poco tempo, il Palosanto sprigionerà nella tua casa un odore non solo gradevole, ma anche molto persistente che riesce anche a contrastare i fumi delle sigarette o quelli provenienti dalla cucina. Il Palosanto non si limita a profumare, ma svolge un’azione molto rilassante e in estate viene molto usato per allontanare in maniera naturale fastidiosi insetti e zanzare.

L’uso alternativo dei chicchi di caffè

Potrebbe sembrare strano, ma anche i chicchi di caffè possono contribuire molto per profumare la tua casa. Soprattutto se sei un amante dell’espresso, conosci bene questo piacevole odore che accompagna il tuo risveglio.

Posiziona in diversi punti della casa ciotole che contengono chicchi di caffè per diffonderne l’aroma fra le stanze. Quando il profumo svanirà i chicchi non si devono buttare perché possono tramutarsi in efficaci fertilizzanti per le piante o in scrub per la pelle.

Profuma le stanze con le piante

Hai il pollice verde? Allora perché non sfruttare questa passione anche per profumare la tua casa? Posizionando diverse piante in vaso non solo migliorerà l’estetica dei tuoi spazi, ma diffonderà anche un aroma delicato.

Le piante adatte a questo scopo sono tante, come ad esempio la lavanda o la nicotiana alata che sprigiona un profumo intenso durante la notte. Particolarmente amato è anche l’heliotropium, per il suo odore molto simile alla vaniglia. Il consiglio di un esperto potrebbe tornare utile per trovare le specie più adatte per la tua casa.

Spray profumati fai da te

Altre soluzioni valide per una casa profumata sono i deodoranti per ambienti fai da te, rigorosamente a base naturale. La preparazione è molto semplice ed economica, in quanto dovrai creare una miscela di soli tre ingredienti: acqua, bicarbonato e succo di limone.

Versa il tutto in un contenitore provvisto di spruzzino, agita bene prima dell’uso e inizia a vaporizzare ove necessario, come ad esempio in bagno, in cucina, oppure sui tessili della casa. Ricorda di non eccedere con la quantità di bicarbonato, perché alla lunga potrebbe solidificare la soluzione e intasare lo spruzzino.

Altrimenti puoi creare un profumatore in abbinamento a stecchini di legno o di bambù. Procura una bottiglietta di vetro, come quella di un vecchio profumo o dei succhi di frutta, e riempila con grappa aromatizzata e qualche goccia di olio essenziale. Immergi i bastoncini, ricordandoti di girarli periodicamente.

Il profumo finale

Quando in casa sono presenti fumatori, animali domestici o non ci sono punti d’aria sufficienti per areare le stanze è più complicato mantenere una casa sempre profumata. Spesso anche i rimedi descritti non bastano ed è necessario un intervento mirato e professionale. Noi di RB sappiamo bene quanto sia importante non solo la pulizia profonda, ma anche il buon odore che si avverte entrando in qualsiasi stanza.

Desideri che la tua casa o i luoghi in cui lavori profumino di fresco? Scopri subito i nostri servizi RB visitando il nostro sito https://www.rbservizi.net.

Continua a seguire il blog di RB: ogni settimana potrai scoprire curiosità, notizie, trucchi e consigli sul mondo della pulizia per rendere la tua casa o la tua azienda un posto immacolato, sotto tutti i punti di vista!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *